2° LABORATORIO / 25-28 LUGLIO

una questione di carattere

Walter Molteni
Graphic Design

IL TEMA
Raccontare il paesaggio naturale e umano di Ortigia con una parola i cui caratteri tipografici diventino narrazione visiva.

IL CONTESTO
L’Italia ha sempre esercitato un primato nella nobile arte della tipografia, a partire da Aldo Manuzio e Giovanni Battista Bodoni. Figure a cui oggi si affiancano altri nomi, come quello di Stefan Sagmeister, che testimonia la vitalità dei metodi e delle tecniche che portano a sviluppare nuovi font e a cui oggi possiamo ispirarci per reinventare le forme del testo. Il carattere tipografico è una leva con cui sollevare il mondo, se lo si vuole. Le grazie e i bastoni sono metafore del mondo che ci circondano e delle relazioni che con esso decidiamo di instaurare. Il carattere tipografico è insieme forma e funzione, e in questo suo statuto è anche metafora del design stesso.

IL LAVORO
Dopo un breve sorvolo sui principali caratteri tipografici del Novecento, i partecipanti sono guidati in un percorso di progettazione che ha come risultato finale il conio di una parola scritta con un lettering autoprodotto, non importa con quali colori, materiali, superfici… La parola è già un elemento di sintesi del paesaggio rilevato, ma acquisirà ulteriori significati e sapori a seconda di come verrà consegnata al pubblico.